Diretta sogni n.39. Ho sognato una parente defunta che mangiava senza denti. Responso e numeri

Defunta
che mangia
senza denti

Diretta sogni n.39
F. Berti, Libro dei sogni

Il sogno di stasera

Ho sognato mia zia, le premetto è morta, tutta contenta si stava facendo un panino con il prosciutto poi la figlia tutta contenta guidare un camion e aveva un bel sorriso però le mancavano i denti davanti. Strano i morti non li sogno mai, poi con loro stavo un po’ in urta, mi può dare i numeri e che significato può avere.

Commento

Dei defunti che ritornano in sogno abbiamo parlato diverse volte in questa rubrica, nelle trasmissioni precedenti si possono trovare diversi esempi ai quali rimando per brevità. Interessante qui notare il rapporto non particolarmente familiare che il sognatore intratteneva col morto, spesso questo viene idealmente associato a qualcosa di irrisolto con quella persona, una riflessione retrospettiva sul passato, il desiderio di affrontare problemi rimasti sopiti per molto tempo e che rimandano a trascorsi non piacevoli. Nella Smorfia classica il defunto che mangia veniva collegato al piacere di godersi la vita finché si è in tempo, o al rimpianto di non averlo fatto quand’era il momento, pane e prosciutto indicano al contrario un pasto frugale consumato in fretta, oltre tutto nel nostro caso dentro un camion in marcia, simbolo a sua volta d’un viaggio non voluttuario, non ricreativo, né esplorativo, ma piuttosto d’una trasferta legata alle responsabilità del lavoro. A quest’immagine genericamente concreta e materialistica, si contrappone il sorriso della cugina viva cui mancano due incisivi, un segno particolarmente infausto poiché i denti nel sogno venivano interpretati dalla cabala come simbolo degli elementi che compongono la nostra famiglia, vederli cadere si associava a lutto recente o in arrivo. Nel suo complesso, il sogno così ricordato e raccontato rimanda a una vita frenetica, piena d’impegni ma povera di soddisfazioni e gratificazioni affettive, un invito a fermare il camion, scendere e muoversi un po’ a piedi nel mondo, godersi il tempo che passa prestando un po’ più d’attenzione alle persone che abbiamo intorno, affrontando quei problemi lasciati indietro, prendendoci un po’ più cura di noi stessi e delle persone a noi più care.

Responso

Prima che il giorno venga a declinare
scendi dal carro, goditi la vita
cura te stessa e le persone care

Numeri

32. I denti
44. Il pane
48. Il defunto
70. Il prosciutto
89. Il camion

Federico Berti
Carte della Smorfia

90 Tarocchini dei sogni
Stampa e gioca

Condividi nei Social
0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *