Numeri dall’altro mondo. Diretta sogni n.19. Interpretazioni e numeri.

Prima sogno i miei dipinti,
poi dipingo i miei sogni
(Vincent Van Gogh)

Numeri
dall’altro
mondo

Diretta sogni n.19
con Federico Berti

Per saperne di più:
Libro dei sogni
Carte della Smorfia

Sogno di stasera

Buongiorno, mio padre è morto in gennaio prima del covid per incidente stradale , prima di morire è stato molti mesi in coma, durante il suo coma l’ ho sognato più volte. Nel sogno che mi ha colpito di più eravamo io e lui soli in una stanza in penombra seduti uno di fronte all’ altro tra noi un tavolo pieno di documeti. Lui diceva 18! Io rispondevo 8! L’ atmosfera tra noi era tesa ma non rabbiosa. Grazie mille a chi vorrà interpretare questo messaggio che non riesco a capire

Sogni svelati. Interpretazione dei sogni

Non tutti sognano spesso numeri. Alcuni di noi sono portati a farlo, ma questo non vuol dire ch edebbano esservi corrispondenze reali fra il numero e la realtà. semplicemente, abbiamo una memoria molto orientata in questo senso, per cui ricordiamo facilmente numeri di telefono, date di nascita, comleanni, onomastici, numeri di targa, siamo inclini a osservarli e dunque è alta la probabilità di trovarvi delle coincidenze ‘significative’. Ora, appurato che queste coincidenze esistono solo nella nostra testa, possiam far eil passo successivo, che consiste nel chiedersi il perchè di quella coincidenza. Cosa vuol dire per noi. In questo la Smorfia puo essere d’aiuto? In parte si, in parte no. Offre degli spunti comuni ad altre persone, ci fa sentire meno ‘soli’, permette di accorgerci che altri hanno pensato le stesse cose prima di noi, però non permette di entrare nello specifico delle nostre associazioni mentali. Nel caso dei due numeri che la sognatrice ha riferito stasera, 18-8 sono detti numeri ‘finali’. Sono come due parole che fanno ‘rima’ tra loro, finiscono cioè con la stessa ‘sillaba’. La prima delle due cifre viene diminuita di una unità, indica peciò una decrescita, un cammino a ritroso. 18 può essere collegato anche alla maggiore età, 8 alla fanciullezza. Nel sogno è citato espressamente il Covid-19, che è poi un radicale del 18 con il quale condivide la prima cifra, ma è anche il consecutivo di quello stesso numero. Insomma, le considerazioni che possiamo fare a riguardo sono tantissime, non sempre il misticismo aiuta in questi casi. La stanza buia o in penombra esprime spesso nei sogni un senso di malessere, confusione, nel caso specifico può essere anche un riferimento al capezzale del malato. Sognare un tavolo pieno di carte e documenti vari, si ritiene sia legato all’identificazione stessa del sognatore o della persona sognata, in particolar modo se quest’ultima è defunta da poco può indicare anche pratiche di successione, elaborazione del lutto. Il morto che parla nel sogno dà sempre dei consigli, indica strade che dentro di noi sentiamo di dover percorrere ma razionalmente non riusciamo a prenderne coscienza. Le carte sono sul tavolo che aspettano, il padre sta citando un numero che indica proprio la maggiore età, la sognatrice lo diminuisce di una unità e lo riporta all’eta della piena fanciullezza. In ogni caso il defunto appare nel sogno per chiederci di lasciarlo andare, questo tipo di sogni fa parte dell’elaborazione del lutto e non devono spaventarci o portarci a interrogativi esistenziali. Siamo grandi, pensiamo a quelle carte sul tavolo e poi vedremo.

Responso

Le carte sopra al tavolo in attesa
Nella penombra un’eco s’allontana
E’ tempo di slegar la corda tesa

Numeri

5. Corda tesa
66. Capezzale
8-18. Numeri sognati
71. Carte in Tavola

Condividi nei Social
0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *