Il sogno del ragno velenoso. Somiglianza introvabile. Libro dei sogni

giacometti-femme egorgee

Il ragno
velenoso

Sogno d’uno scultore
del primo ‘900

J. Soldini, A. Giacometti
La somiglianza introvabile
Jaca Book.

“E’ un sogno nel sogno in cui Giacometti vede un ragno bruno e peloso. Poi si sveglia nel sogno ed entra in scena un ragno giallo avorio, liscio, ricoperto di scaglie lisce e gialle, con lunghe zampe sottili, lisce, dure come ossa. Si noterà come quest’ultimo ragno faccia pensare alla scultura Femme egorgee del 1932”.

Il ragno porta soldi e relazioni,
ma se ti reca il morso velenoso
va calpestato senza esitazioni

16. La ragnatela,
33. Il ragno,
35. Il veleno

AVORIO – Vita di stenti, malattie

RAGNO – Vederlo nei sogni porta bene, meglio ancora trovarsi in ragnatele brulicanti di ragni, una volta si diceva che porta soldi; può tuttavia nascondere un desiderio d’indipendenza, insoddisfazione per la vita familiare o per il giro di amicizie in cui ci si trova.

SOGNO – E’ un evento rarissimo sognare di sognare, può annunciare qualcosa di molto lieto come la realizzazione di un desiderio o una grossa vincita, ma può anche significare che ci si sente presi in giro.

VELENO – E’ per lo più funesto in qualsiasi modo lo si sogni, ma a volte può significare anche onori o cariche ottenute con arte e inganno; il veleno è anche simbolo della medicina, della cura, può nascondere il presagio di una malattia.


Condividi nei Social
30Shares