Litigio sul treno. Si rompono i vetri, conficcandosi nelle mani, ma non esce sangue. Ripartiamo dai sogni, diretta 07.

Litigio sul treno
Vetri che si rompono

Ripartiamo dai sogni
Diretta n.07

A cura di
Federico Berti

Sognare di stare sul treno con altre persone e litigare al punto che si rompono i vetri e si conficano nelle mani senza uscire sangue che significa

Anonimo, posta in redazione Cabala dei sogni

Il treno in stazione veniva associato dai nostri vecchi a buoni commerci o partenza di persone care, poteva corrispondere a un desiderio di cambiamento, insoddisfazione; non era positivo vederlo in campagna, men che mai se nel sogno il treno deragliava. Finestre e finestrini sono sempre stati associati al pettegolezzo a proprio danno, perdità dell’onorabilità. Gettarvisi indicava litigi e minacce, vederla rotta si diceva che portasse disgrazia. Diverso è l’affacciarsi alla finestra, tradizionalmente interpretato come l’opportunità di un nuovo orizzonte che si apre: positivo se il paesaggio è vitale e prospero, nefasto se brullo e inospitale. Ferirsi nel sogno annuncia dispiacere, ma se una vecchia ferita si riapre o una recente si rimargina allora veniva considerato di buon auspicio. Le liti invece sono di frequente interpretate nel senso inverso, come un desiderio di pacificazione, serenità, innamoramento; preannunciava piuttosto dissapori il sedare una lite fra persone diverse dal sognatore.

Presi da soli i simboli non si possono connotare, ma leggendoli come se insieme costituissero una partitura musicale, allora daranno un’ispirazione diversa in base alla loro combinazione. Come sempre, quest’ultima non va scambiata per un significato che il sogno contenga o nasconda, ma come una configurazione che permetta al sognatore di confrontare il sogno con la vita reale, traendone suggerimenti per fare delle scelte. In questo caso diversi elementi concorrono all’idea del cambiamento, alla ricerca di nuove opportunità, al rinnovamento: partire lasciandosi dietro questioni non risolte, pensando forse di riparare a situazioni anche personali difficili da gestire. Quando torneremo dal viaggio non saremo più gli stessi di quando siamo partiti, nel cuore portiamo la speranza che ciò basti a sanare piccole e grandi ferite nei rapporti familiari, amicali, professionali. Il fatto che dalla ferita non scorra il sangue può voler dire che non vi sia nulla d’irreparabile, che la lontanza possa contribuire ad appianare dei contrasti, oppure che star lontani non consenta ai problemi reali di venire a galla, come una febbre che non si sfoga.

Cercar nel treno una speranza vana,
Lasciarsi dietro le ferite aperte,
Non solve i tuoi problemi: li allontana

51, Finestrino
65, Treno
18, Lite
38, Sangue

Condividi nei Social
0Shares