Sogni e numeri. Morti che aiutano i vivi. Responso e numeri

Il sogno di oggi

Da ragazza ho avuto un grande amore, questo si è interrotto per causa diciamo mia, ma c’è sempre un tipo di bene particolare molto più profondo. Da piccolo stava per morire appena nato e pregarono S. Bartolomeo. Non so se perché era il giorno di questo santo, o perché credevano a questo santo. Ogni volta che lo sogno per me accade sempre qualcosa di bello ed inaspettato. L’ho rivisto dopo anni e gli ho raccontato ciò che mi accade quando lo sogno e lui stesso mi ha confermato che in parecchi amici cari gli hanno detto che quando lo sognavano succedevano cose belle perché sembra sia protetto da un santo. Oggi infatti al mio risveglio mi ricordai di averlo sognato e ne ero felice solo per il bene che comunque gli voglio.

Responso e numeri

Dall’altra parte mai non sono stato,
ma se la fede ti può dar conforto,
la convinzion fa l’uomo fortunato.

2. L’amore, 48. Il defunto,
27. San Bartolomeo,
6. L’angelo custode.

Il sogno di oggi

Nel pomeriggio litigavo con mio figlio che voleva più soldi per vestiti di quel che potevo, nella mia vita non ho mai trovato nulla di che ma stavolta ho trovato addirittura 50.00 euro, che ho speso in gran parte per mio figlio perché ho pensato li avesse mandati il padre, ovvero il mio ex compagno che prima di morire mi disse questo: chi sarebbe morto prima avrebbe aiutato l’altro. Circa un mese fa l’ho sognato. Ho aspettato tanto perché non avevo soldi da giocare. Comunque ho sognato pino (il morto) che mi parlava quindi 48, che stava dentro ad una stanza con altre due donne ma quando aprii il letto erano tre, però ricordo che lui faceva l’amore con una ed io gli chiesi da quando ci stava lui mi ha risposto che erano 4 mesi che stavano insieme ridendo e dicendo :”perché ancora sei gelosa?!”. Dunque penso di aver errato giocando 3-4-48, numero jolly 14 perché era un giorno di san Valentino che mi piaceva. Sono decisa a rigiocarli. Mi dia un consiglio lei come li giocherebbe con questo sogno?

Responso e numeri

Non trattenerlo se non può restare,
non lo legar con lacci e con catene,
Il morto va lasciato riposare.

48. Il morto che parla, 67. La nudità femminile
30. Il piacere sessuale, 32. La gelosia,
4. La relazione amorosa

Condividi nei Social
1Shares