Libri in biblioteca. “I lirici greci: da Callino a Simonide di Ceo”. Traduzione, introduzione e note di Cristoforo Sparagna

A cura di
Cristoforo Sparagna

I lirici greci: da Callino
a Simonide di Ceo

Milano. Ceschina, 1966
Poesia lirica greca. Antologie

DISPONIBILE AL PRESTITO
INTERBIBLIOTECARIO

PERCHE’ QUESTO LIBRO

Il motivo per cui segnalo questo libro è che Simonide di Ceo viene considerato l’eroe fondatore della mnemotecnica classica. Non che sia stato il primo a coltivarla, ma si racconta che fu il primo a insegnarla come materia separata dalle altre arti. Era uno scrittore e un poeta, di lui racconta Cicerone riportando la leggenda del pranzo cui era stato invitato a recitare un suo componimento: il padrone di casa, non avendo gradito le molte dediche alle divinità, trattò sgarbatamente l’autore, il quale uscì dal palazzo un momento prima di assistere al suo crollo accidentale, in cui persero la vita tutti presenti. Sfigurati e irriconoscibili sotto le macerie, ricostruì le loro identità dalla posizione in cui sedevano intorno alla tavola. Non abbiamo alcuna evidenza storica dell’episodio, ma dei suoi componimenti si racconta che fossero particolarmente influenzati dalle arti figurative, in accordo con la preponderanza della vista su tutti gli altri sensi nell’arte della memoria coltivata allora. Il libro è fuori commercio, ma se ne può trovare qualche copia nell’usato, o ricorrere al prestito interbibliotecario.

Condividi nei Social
1Shares