Giovanni Battista Casti, “Gli animali parlanti”. Poema satirico in sestine, del 1888. Storie di animali. Scarica il Pdf.

Giovanni Battista Casti,
“Gli animali parlanti”.

Poema satirico in sestine del 1855
Storie di animali. Scarica il Pdf.

CATALOGO ONLINE
Trova le altre edizioni di questo libro
Leggilo su Google Books

Giovanni Battista Casti fu uno scrittore e librettista del XVIII secolo, storico rivale del Da Ponte, scrisse testi per la musica di Antonio Salieri. Era un religioso, un abate per la precisione, ma anche un uomo di mondo che frequentava i più prestigiosi salotti letterari e le Accademie. Questo poema degli animali parlanti, pubblicato per la prima volta nel 1802 a Milano, è una dissacrante satira politica sull’ostilità fra monarchici e repubblicani negli anni della Rivoluzione Francese, che affidano a un coccodrillo l’arbitrato fra le parti. Il riferimento a Napoleone sembra evidente, non è difficile immaginare l’alternativa che il religioso propone alle due fazioni in lotta. L’autore finse d’ispirarsi a un misterioso antico testo indiano, nella sua prefazione si riallaccia alla tradizione favolistica dei classici dal frigio Esopo al latino Fedro, fino al suo poco men che contemporaneo La Fontaine. Proclama la sua volontà di satireggiare sulla politica e l’amministrazione degli stati, sporcandosi le mani con un genere narrativo ‘minore’, quello della favola. Dell’opera si possono trovare copie antiquarie, edizioni rare di pregio, in lettura gratuita diverse traduzioni in inglese e in tedesco. La maggior parte delle edizioni include anche gli apologhi e altre poesie scelte dello stesso autore.

Canto gli usi, i costumi, le vicende
E l’ire animalesche, e di nemiche
Brutali schiere le battaglie orrende
Che furo al tempo che le bestie antiche
Possedean la ragione e la loquela,
Cose che a noi dei tempi il buio cela.

Parlerò di materia affatto ignota,
Da cui forse trarrem qualche profitto.
La politica umana a tutti è nota,
Nè dell’animalesca alcuno ha scritto;
Che se passabilmente io vi riesco,
Mi dican pur Poeta animalesco.

Continua a leggere

Condividi nei Social
1Shares